giovedì 16 novembre 2017

La corte dei leoni di Jane Johnson - Review Party

Buon pomeriggio lettori, oggi esce per Newton Compton un romanzo di Jane Johnson, La corte dei leoni, una storia che si sviluppa in due tempo differenti e della quale vi propongo la recensione per il Review Party (edito al prezzo di 4.99 euro in digitale e di 10.00 euro in cartaceo - puoi acquistarlo qui).

36594729

Kate Fordham, in fuga dal suo passato, ha trovato riparo sotto falso nome nella bellissima Granada, l’antica e soleggiata città spagnola sulla quale la dominazione araba ha lasciato evidenti tracce. Nel tentativo di ricostruire la sua vita, Kate lavora come cameriera in un bar all’interno dell’Alhambra, l’antica reggia del sultano. Un giorno, passeggiando in quei giardini meravigliosi, fa una scoperta insolita: nascosto in una crepa del muro di cinta c’è un rotolo di carta. È un manoscritto risalente a prima del 1492, l’anno della caduta di Granada, quando la città araba si arrese alla regina Isabella e al re Ferdinando d’Aragona. Sul rotolo proveniente da quell’epoca lontana sono iscritti strani simboli che riportano un messaggio di pericolo e disperazione. Ma è dall’amore che nasce il misterioso frammento, e la potenza di quel sentimento finirà per cambiare per sempre la vita di Kate.

"L'amore ti spinge a fare cose folli,talvolta."

La corte dei leoni è un romanzo con una forte componente storica a fare da contorno ad una storia di cambiamento e di rivalsa. I protagonisti del romanzo sono principalmente due, Kate, che vive ai giorni nostri ed è una donna profondamente segnata nell'anima per ciò che ha dovuto affrontare durante la sua vita e Benedict, un giovane vissuto all'Alhambta nel '400 che ci racconta la storia del regnante del periodo e suo "amico", Momo. 

La storia si sviluppa su due piani storici, il primo è quello di Kate che ripercorre gli avvenimenti che l'hanno portata a rifugiarsi a Granada e il secondo dedicato alla storia di Benedict, strettamente collegata a quella di Momo, il giovane sovrano destina a perdere il suo regno per mano degli infedeli. 



La cosa più bella di questo romanzo sono le ambientazioni, descritte nei più piccoli dettagli e sempre spettacolari. Partendo dall'Alhambra della quale abbiamo descrizioni sia del passato, quando ancora era al suo massimo splendore sotto il dominio dei regnanti islamici, e del presente attraverso gli occhi affascinati di Kate che rimane incantata dai motivi che adornano la costruzione e dalla tranquillità che trasmettono. 
Inoltre, lo stile di scrittura mi è piaciuto molto, l'ho trovato descrittivo al punto giusto e molto lineare e semplice. I temi trattati mi hanno colpita moltissimo per la loro profondità e per il loro spessore ma anche per come ha deciso di parlarne l'autrice, che ne ha analizzato e studiato ogni minimo dettaglio. La storia di Kate è la storia di numerose donne che prima di lei, e dopo di lei, hanno dovuto subire supprusi e violenze semplicemente perchè si erano fidate di uomini che all'apparenza sembravano affidabili e che poi si rivelano per quello che sono realmente, dei mostri. Questa storia mi ha colpito moltissimo, anche perchè questo è un tema che ho molto a cuore per questo vi consiglio di leggere questo romanzo e anche perchè la storia che ci viene raccontata è tutta da scoprire, piena di colpi di scena e di emozioni a non finire!

Vi lascio il calendario delle tappe, così potete andare a leggere anche le recensioni delle colleghe e a commentarle.




Cosa ne pensate? Lo leggerete?
Al prossimo post,
Nali <3

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono il motore del Blog,grazie ad essi noi cresciamo. Lascia un commento e mi renderai felice!