giovedì 31 agosto 2017

Il libro dell'estate di Michelle Gable - Recensione

Buongiorno a tutti e benvenuti, dopo una breve pausa dal blog eccomi di nuovo qui per condividere le mie opinioni su alcuni degli ultimi romanzi usciti. Oggi tocca a Il libro dell'estate, un romanzo di Michelle Gable edito Newton Compton (al prezzo di 2.99 euro per la versione cartacea e di 10.00 euro per la versione cartacea - potete acquistarlo qui).

Risultati immagini

L’oceano e le rose selvatiche sulle dune fanno da cornice alla meravigliosa Cliff House, arrampicata in cima alla scogliera dello Sconset, sull’isola di Nantucket, e destinata a precipitare in mare a causa dell’erosione. Per la prima volta dopo anni, Bess Codman è costretta a lasciare la California e a tornare alla villa che i suoi antenati costruirono circa un secolo prima, per svuotarla in vista del triste destino che l’aspetta. Nonostante la sua reticenza, Bess deve affrontare la madre, Cissy, una donna determinata, che si rifiuta di abbandonare la dimora in cui ha sempre vissuto. Bess inoltre non solo si ritrova a dover fare i conti con un amore di gioventù, ma scova anche un piccolo tesoro: “Il libro dell’estate”, il registro degli ospiti di Cliff House, che tra le pagine sbiadite custodisce le affascinanti storie di coloro che l’hanno abitata. La nonna di Bess, Ruby, che scriveva sul libro dell’estate al tempo della seconda guerra mondiale, le ha sempre detto che «Cliff House è una casa di donne». Fino all’ultimo giorno dell’ultima estate, in quella casa sul mare, Bess si renderà conto che la verità delle parole di sua nonna è più profonda di quanto avrebbe mai potuto pensare.

"Qualsiasi cosa accada nel mondo reale, Cliff House rimane una promessa perenne e sempre uguale a se stessa. In questa casa a picco sulla scogliera possiamo tornare a essere le persone che avremmo dovuto diventare." 

Quando ho letto la trama di questo romanzo mi son subito detta che mi sarebbe sicuramente piaciuto ed è stato per questo che ho accettato di leggerlo e recensirlo ma sono comunque rimasta molto sorpresa quando mi sono accorta che il romanzo mi stava realmente piacendo e non per via della storia d'amore, che ho adorato, o delle vicende del passato ma più che altro per ciò che il romanzo ci vuole trasmettere.

La storia che ci viene raccontata è quella di una famiglia e di una casa, Cliff House. La famiglia di Bess ha fatto costruire la casa nei primi anni del '900 e la casa è divenuta ormai un monumento per l'intera isola per via delle numerose feste che vi sono state celebrate. La casa sta però rischiando di essere distrutta a causa dell'erosione della scogliera che sta lentamente divorando il piccolo paradiso di Sconset. Cissy, madre di Bess, sta lottando con le unghie e con i denti per salvare la casa della sua famiglia, la casa che sua nonna ha fatto costruire, una casa che custodisce segreti, ricordi, rimpianti e tanto amore. Le linee temporali sono due, la prima è quella di Ruby, figlia della prima proprietaria della tenuta e nonna di Bess. Le sue vicende vengono ripercorse grazie al "Libro dell'estate" un diario di bordo della casa dove tutti coloro che vi hanno messo piedi hanno lasciato un pensiero o semplicemente una firma. Attraverso gli occhi di Ruby riviviamo i difficili momenti della seconda guerra mondiale e tutto ciò che essa ha comportato non solo per l'Europa ma anche per il resto del mondo.

Grazie alla CE per la copia del romanzo <3
Come vi dicevo prima la cosa che mi ha più colpito è stato il messaggio che il romanzo ci voleva trasmettere, un messaggio di speranza, un invito a non arrendersi mai, nemmeno quando tutto sembra perduto, un invito a continuare a combattere per ciò in cui si crede e di farlo fino in fondo, sino a quando non si è arrivati alla fine, proprio come fa Cissy, una donna che ho adorato e sostenuto per tutto il romanzo, nonostante il suo essere molto irragionevole. Lo stesso messaggio, ma in una chiave leggermente diversa, ci viene comunicato attraverso le vicende di Ruby, una donna che ha perso tutto ma che mantiene il suo post nonostante tutto e tutti, una donna che combatte per la sua famiglia. Sono numerosi i personaggi che ho apprezzato di questo romanzo, da Ruby a Bess, da Cissy a Evan e ultimo ma non per importanza, Topper, un personaggio che ho amato per il suo senso dell'umorismo ma anche per la sua storia...
Altra cosa che ho davvero apprezzato è stata lo stile dell'autrice, molto scorrevole e semplice, uno stile che ti spinge a leggere e leggere ancora e che ti fa venir voglia di scoprire come andrà a finire il romanzo! Ho amato il finale aperto che è stato dato al romanzo e non vedo l'ora di leggere altri lavori di questa autrice perchè con questo romanzo mi ha davvero colpita.

Cosa ne pensate? Lo avete letto? Lo leggerete?
Al prossimo post,
Nali <3


Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono il motore del Blog,grazie ad essi noi cresciamo. Lascia un commento e mi renderai felice!