sabato 21 aprile 2018

Blogtour - Fidanzati dell'inverno di Christelle Dabos - Sesta Tappa: Vi porto con me su Anima e sul Polo

Buongiorno a tutti lettori e benvenuti, oggi sono qui per concludere il BT dedicato ad un nuovissimo fantasy targato edizioni e/o che ha conquistato il mio cuore e quello di molti altri lettori! Il romanzo in questione è Fidanzati dell'inverno di Christelle Dabos, uscito il 18 (al prezzo di 12.99 euro in digitale e di 16.00 euro in cartaceo - potete acquistarlo QUI).
Comunque, in caso vi foste persi la mia recensione in anteprima del romanzo, la trovate QUI.
Prima di iniziare con la mia tappa, vi lascio qualche informazione riguardo il romanzo, in caso non lo conosceste e voleste saperne di più!

38885134

L’Attraversaspecchi è una saga letteraria in quattro volumi che mescola Fantasy, Steampunk e Belle Époque, paragonata dalla stampa francese alle saghe di J.K. Rowling e Philip Pullman. Fa da sfondo un universo composto da 21 arche, tante quanti sono i pianeti che orbitano intorno a quella che fu la Terra. La protagonista, Ofelia, è originaria dell’arca “Anima”; una ragazza timida, goffa e un po’ miope ma con due doni particolari: può attraversare gli specchi e leggere il passato degli oggetti. Lavora come curatrice di un museo finché le Decane della città decidono di darla in sposa al nobile Thorn, della potente famiglia dei Draghi. Questo significa trasferirsi su un’altra arca, “Polo”, molto più fredda e inospitale di Anima, abitata da bestie giganti e famiglie sempre in lotta tra di loro. Ma per quale scopo è stata scelta proprio lei?
Tra oggetti capricciosi, illusioni ottiche, mondi galleggianti e lotte di potere, Ofelia scoprirà di essere la chiave fondamentale di un enigma da cui potrebbe dipendere il destino del suo mondo. Fidanzati dell’inverno è il primo capitolo di una saga ricca e appassionante che sta conquistando migliaia di lettori giovani e adulti.
 





Risultati immagini per la passe-miroir fan fictionCiao a tutti gli abitanti di questa arca, io sono Ofelia e oggi sono qui per farvi fare un piccolo giro turistico di Anima e del Polo, due arche che, come vedrete, sono completamente opposte sia per caratteristiche fisiche sia per coloro che le abitano. 

La mia arca natale è Anima, un bellissima arca dove non c'è mai freddo e raramente piove, è un posto dove, per la maggior parte del tempo, regna sovrano il sole e il caldo che da esso deriva. Qui su anima, come ben sapete, siamo tutti cugini e ognuno di noi è il gestore di un ufficio o di una struttura dell'arca. Io sono la direttrice del museo di Anima, un luogo dove sono conservati tutti gli oggetti più antichi, risalenti anche al mondo che ha preceduto la lacerazione. Io sono la custode di questo luogo e di tutti gli oggetti che vi risiedono per via del mio potere di lettrice, del quale vi ho già parlato in precedenza. Un altro luogo importantissimo di questa mia bellissima arca dominata da vallate fiorite e colline sempreverdi è L'archivio di famiglia, gestito dallo zio, un luogo irascibile, si perchè qui i luoghi hanno vita propria ed emozioni, talvolta influenzate da quelle dei loro proprietari o custodi, che non ama le visite fuori orario e che custodisce gelosamente le numerose testimonianze dei mie antenati e del mio spirito di famiglia, Artemide. Qui ci sono libri su qualsiasi cosa, persino sulla storia e sulla fisionomia delle altre numerose arche che compongono questo nostro frammentato e variegato mondo. 
Adesso è arrivato per me il momento di abbandonare Anima e recarmi al Polo, un luogo del quale non conosco niente e che, molto presto, diventerà la mia casa. 





Risultati immagini per la passe-miroir fan fictionIl Polo è un arca del nord, perennemente fredda e inospitale, con temperature fin troppo basse, perfino per chi ci vive da sempre. E' un luogo inondato di neve all'esterno, ma che racchiude al suo interno luoghi oscuri e misteriosi ma anche luoghi accoglienti. Il polo è diviso in due parti Città-Cielo, la cittadina principale dell'arca, dove risiede la maggior parte degli abitanti di questo luogo, e Chiardiluna, la sede della corte del polo, un luogo completamente diverso da Città- Cielo, non solo per gli ambienti ma anche per l'organizzazione che vige al suo interno. 
Ma partiamo dall'inizio. Non conosco molto di Città-cielo se non il breve tratto di strada che ho percorso correndo la mio arrivo e, a primo impatto, è un luogo sporco e decadente, con strade puzzolenti e grigie. L'unica cosa accogliente è il giardino di Berenilde, la zia di Thorn, un luogo perennemente in fiore, chiaramente un'illusione creata dagli abitanti di questo oscuro luogo. 
Passando a Chiardiluna, devo dire che questo luogo, a differenza di Città-cielo, è d'impatto, un luogo sfarzoso, circondato da un giardino perennemente in fiore, un luogo dove le distanze sono relative, dove le stanze vengono cancellate e ricreate a proprio piacimento e dove vige una rigida gerarchia che regola tutti i rapporti sociali tra i suoi abitanti, anch'essi sottoposti a regole e limitazione e divisi in categoria, gli ospiti fissi e coloro che sono ammessi solo in determinate occasioni. A primo impatto può sembrare un luogo magico, e forse lo è realmente, ma tutta questa magia è un'illusione, credete a una che di illusioni ne ha ormai piene le tasche. Non lasciatevi ingannare e, soprattutto, non fidatevi di nessuno, neanche dei vostri stessi occhi!


Vi è piaciuta questa piccola chiacchierata con Ofelia? Spero vi abbia incuriositi almeno un po' a leggere questo romanzo perchè ne vale davvero la pena, credetemi, in quanto questo è uno dei migliori fantasy che io abbia letto in anni e non sto dicendo questa cosa tanto per dirla, ma perchè la penso sul serio. 
Comunque, in caso vi foste persi le precedenti tappe, vi lascio qui sotto il calendario grafico con tutti i blog, le tappe e l'argomento di ogni tappa e vi auguro una buona lettura!




Siete pronti ad intraprendere questa nuova avventura? Lasciatevi catturare da Ofelia e immergetevi in un mondo magico, non ve ne pentirete!
Al prossimo post,
Nali <3

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono il motore del Blog,grazie ad essi noi cresciamo. Lascia un commento e mi renderai felice!