lunedì 26 giugno 2017

Recensione "L'anno dei fiori di papavero" di Corina Bomann

Buongiorno a tutti, oggi vi parlo di L'anno dei fiori di papavero di Corina Bomann, edito Giunti (al prezzo di 14.90 euro per la versione cartacea e di 9.99 euro per la versione digitale - potete acquistarlo qui).

32856694

Il calore di una famiglia numerosa e due genitori che si amano: è questo che Nicole ha sempre sognato fin da bambina. Cresciuta da una madre single che non ha mai voluto parlarle di suo padre, né accogliere un altro uomo nello loro piccola "casa di donne", Nicole è fuori di sé dalla gioia quando, a 38 anni, scopre di essere incinta. Talmente felice da sperare che il fidanzato David – da sempre contrario a mettere su famiglia – possa comunque seguirla in questa avventura. Ma quando David la abbandona e Nicole scopre che il bambino ha un problema cardiaco, l'unico rifugio sicuro sarà proprio la tenuta vinicola della madre Marianne. Determinata a sapere se la malattia del bimbo è ereditaria, Nicole riesce finalmente a convincerla a parlarle di suo padre. Un viaggio a ritroso che la porterà in Lorena, a Bar-le-Duc, un villaggio circondato da vigneti e magnifici campi di papavero, dove Marianne aveva lavorato come insegnante negli anni '70, scoprendo a sue spese il radicato astio degli abitanti verso i tedeschi. Ma non tutti vedevano in Marianne una nemica, soprattutto l'affascinante viticoltore Michel, che però era già promesso a un'altra donna… 

"Perchè scattare ancora foto? Per conservare attimi di felicità, o mantenere in vita qualcuno per sempre? Tuttavia, se le persone che ami non hanno un posto nel tuo cuore, come può una scatola o un album tenere vivo il loro ricordo?"

Nicole sta per avere un bambino ma il suo sogno di diventare madre è minacciato da una disfunzione cardiaca del feto che sembra essere ereditaria. Per Nicole inizia così un viaggio indietro nel tempo per scoprire chi sia suo padre e se è da lui che il suo bambino ha ereditato il difetto. Da una foto all'altra Nicole e sua madre ripercorrono il viaggio che Marianne fece in Francia, un luogo che ha sempre amato e che le è rimasto nel cuore ma del quale non ha mai voluto parlare alla figlia. 

Questo romanzo ha atteso in libreria per un bel pò di tempo prima di essere letto e questo è dovuto anche al fatto che continuavo a rimandare non convinta che la storia mi sarebbe piaciuta. Insomma, avevo letto recensioni di libri della Bomann molto entusiaste ma non avevo ancora trovate il tempo di dedicarmi a questo romanzo ma finalmente è arrivato e devo dire che mi ha lasciata sorpresa perchè mi è piaciuto più di quanto mi aspettassi. 


Grazie a Giunti per la copia <3
Leggendo la trama ci si aspetta subito un romanzo drammatico ma, al contrario, questo romanzo è piano di speranza e amore e di paesaggi magnifici! La narrazione è davvero molto curata e il romanzo è molto scorrevole. La narrazione si snoda in due linee temporali, la prima è quella di Nicole e la seconda è quella di sua madre, Marianne, ambientata una quarantina di anni prima quando Marianne ha concepito sua figlia. 
Ho apprezzato moltissimo il personaggio di Marianne, così diversa dalle sue coetanee, assetata di conoscenze e pronta a difendere i suoi ideali e i suoi sogni ed è anche per questo che la parte dedicata alla sua storia è stata in assoluto la mia preferita. Nicole è un bel personaggio, dalle scelte discutibili, certo, ma davvero un bel personaggio, pronta a tutto pur di salvare il suo bambino dal futuro che lo aspetta e con una determinazione invidiabile anche se le sue scelte in fatto di uomini danno un pò a desiderare *coff coff* David non mi piace *coff coff*. 

La cosa che mi è piaciuta maggiormente sono state le descrizioni dei paesaggi, accurate e ben scritte che mi hanno fatto venir voglia di visitare il piccolo paesino in cui sono ambientate le vicende di Marianna. 

Segreti, ritorni al passato, campi di papaveri e un segreto mantenuto per quarant'anni da una madre che aveva promesso di non raccontare mai la sua storia tutto questo e molto altro in un romanzo che dovreste assolutamente leggere e che vi farà innamorare delle sue atmosfere idilliache!

Cosa ne pensate? Lo avete letto?
Al prossimo post,
Nali <3

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono il motore del Blog,grazie ad essi noi cresciamo. Lascia un commento e mi renderai felice!