mercoledì 13 marzo 2019

Faves #1 - I preferiti di Febbraio 2019

Buongiorno a tutti lettori e benvenuti, oggi sono qui per proporvi una nuova rubrica dedicata ai preferiti del mese! Tempo fa su Instagram vi avevo chieste se poteva interessarvi un post riguardo i miei preferiti e quei pochi che mi seguono anche lì mi avevano risposto di si, quindi eccomi qui a sproloquiare per giustificare questa nuova rubrica, ma lasciamo perdere e iniziamo che è meglio!
Non ci saranno categorie di alcun genere, perchè non mi va di mettere un freno ai miei preferiti del mese e potrei anche mettervi più cose dello stesso genere. Bene, ora che ho fatto tutte le dovute premesse, direi di iniziare, finalmente.

Per quanto riguarda romanzi e fumetti, a febbraio non ho letto niente che valesse la pena di essere inserito nella categoria preferiti del mese, il che è molto scoraggiante, visto che parlo principalmente di libri qui e sui miei social, ma va bene dai, ci riprenderemo in questo marzo che già si prospetta promettente.

Una scoperta di febbraio, una cosa che ha cambiato un po' il modo in cui vivo i miei spostamenti da pendolare fuorisede disperata, è stata la scoperta dei Podcast e, in particolare, di un Podcast che mi ha tenuto compagnia per tutto febbraio e che, ancora oggi, continuo ad ascoltare. Il Podcast in questione è Serial, di cui avrete sicuramente già sentito parlare, visto che è molto famoso.


La prima stagione mi ha stregata, l'ho letteralmente divorata in pochissimo tempo, leggendo anche gli approfondimenti del sito perchè ne volevo sempre di più e ancora continua a seguire il caso, ancora in corso, di Adnan Syed. Se cercate un bel podcast che parli di true crime, la prima stagione di serial è sicuramente ciò che fa per voi, credetemi, era da una vita che non trovavo una storia così avvincente.

Per quanto riguarda le mie visioni, a Febbraio, a quanto pare, non ho visto film (stranissimo per me... me ne sarà sfuggito sicuramente qualcuno, o forse no...), ma in compenso ho recuperato un bel po' di serie tv e anime (niente drama a questo giro, mi dispiace gente!). Tra le mie preferite abbiamo Jessica Jones, della quale ho recuperato la prima stagione e Tada-kun Koi wo Shinai, che ho terminato dopo che l'avevo lasciato appeso per mesi all'episodio due. 


 Immagine correlata

Per quanto riguarda Tada-kun Koi wo Shinai, è un anime shoujo davvero molto dolce e con una storia non troppo convenzionale. Una vera boccata d'aria fresca se si cerca qualcosa da guardare senza troppo impegno (soprattutto quando si sta recuperando Got tutto in una volta). Se volete saperne di più, vi lascio il link alla recensione QUI.
Jessica Jones, invece, fa parte delle serie tv Marvel e segue la vita dell'eroina dalla quale prende il nome la serie. Jessica è una donna tormentata, una donna con dei poteri che non sa da dove siano arrivati e che lavora come investigatrice privata perchè seguire e spiare la gente è una delle poche cose che le riescano bene nella vita. Nella prima stagione avrà a che fare con una persona del suo passato che riporterà alla luce una serie di eventi che l'hanno segnata e l'hanno resa quella che è adesso. Insomma, una serie che ho apprezzato in tutto e per tutto, dalla sigla (stupenda sia a livello sonoro che grafico) alla trama e ai suoi personaggi, consigliatissima.

La musica, invece, nonostante adesso non mi tenga più di tanto compagnia, rimane sempre un pezzo delle mie giornate e a febbraio ho ascoltato all'infinito ed ho amato (e continuo ad amare) Se piovesse il tuo nome di Elisa.


E' una canzone stupenda, che mi piace cantare a squarciagola quando nessuno ascolta ed è anche una delle poche canzoni italiane dell'ultimo periodo che siano realmente riuscite a conquistarmi, quindi ascoltatela tutti, su! 

Un breve cenno al Carnevale di Venezia 2019 in questa lista va assolutamente fatto. Il carnevale qui viene vissuto in un modo completamente diverso, in un modo allegro e che coinvolge tutti, piccoli e grandi. Da me non abbiamo una grande tradizione per il carnevale, quindi ritrovarmi qui a vivere il carnevale con le altre migliaia di persone venute da tutto il mondo per l'evento con il loro entusiasmo e la loro gioia è stato stupendo. Purtroppo non ho potuto vedere tutto ciò che avrei voluto, ma ho visto sia la cerimonia d'apertura che quella di chiusura dell'evento, oltre che le numerose e bellissime maschere che ogni giorno giravano per tutta Venezia dando colore ad una delle città più belle d'Italia. Se avete la possibilità di fare un salto per l'evento l'anno prossimo, fatelo, Venezia è stupenda tutto l'anno, ma al carnevale diventa un po' più speciale e bella.

Bene, questo è tutto con il primo appuntamento di questa rubrica, spero che vi sia piaciuto e che vogliate condividere con me i vostri preferiti nei commenti, magari consigliandomi qualche romanzo davvero bello, vista la mancanza di romanzi che mi abbiano colpito a febbraio!

Al prossimo post,
Nali <3

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per la visita, che ne dici di lasciare anche un commento? Rallegreresti la mia giornata!