martedì 24 ottobre 2017

La ragazza nel giardino del té di Janet MacLeod Trotter - Recensione

Buongiorno a tutti, oggi sul blog arriva La ragazza nel giardino del tè di Janet MacLeod Trotter, edito Newton Compton (al prezzo di 2.99 euro per la versione digitale e di 10.00 euro per la versione cartacea - puoi acquistarlo qui)


Adela Robson è una studentessa che sogna di calcare il palcoscenico, in un’India in cui l’impero è prossimo alla morte. Quando scappa dalla scuola con Sam Jackman, sa che sta andando incontro a una nuova vita. Ma quello che il futuro ha in serbo per lei non è ciò che Adela immaginava. Anni dopo, a Simla, la sede estiva del governo del Raj, Adela può abbandonarsi a ogni tipo di divertimento che la società degli anni Trenta è in grado di offrirle. Ma proprio quando le sue ambizioni sembrano sul punto di diventare realtà, conosce un principe, affascinante ma viziato, e quell’incontro scatena una serie di eventi dalle conseguenze devastanti. Allo scoppio della seconda guerra mondiale, Adela è in Inghilterra, in un Paese in cui ha vissuto da bambina, ma di cui non ha ricordi. La sua vita ormai sembra senza speranza, non ha nemmeno un amore a cui aggrapparsi. E ha un terribile segreto da nascondere. Solo il coraggio e la volontà di resistere la terranno a galla in tempi tanto bui, fino a quando potrà tornare a quella che, almeno nel suo cuore, è la sua vera patria.

"Anche se non l'avesse più rivista, il solo pensiero che lei vivesse la sua esistenza sotto la stessa luna e le stesse stelle era un conforto: faceva del mondo un luogo per cui valeva la pena combattere."

Ho iniziato il romanzo conoscendo solo una trama approssimativa che poi si è rivelata completamente insignificante rispetto al romanzo che mi sono trovata a leggere.

La storia che ci viene raccontata attraversa un arco temporale di più o meno trent'anni e che segue la vita di Adela, una giovane britannica che vive in India con la sua famiglia sin da quando è piccola e che si ritrova a vivere in un epoca caratterizzata da conflitti constanti. 
Adela si troverà prima alle prese di un conflitto tra britannici e indiani per il controllo dell'India e assisterà, in seguito, ormai adulta, alla seconda guerra mondiale, una guerra che ha lacerato l'Europa ma che è stata accompagnata da un progressivo avanzamento delle truppe Giapponesi nei territori asiatici (storia che mi era completamente ignota per via della caratteristica della scuola italiana di essere eurocentrica e insofferente nei confronti delle nazioni al di fuori del proprio giardinetto). 

Comunque, la sottotrama del romanzo è caratterizzata da una storia d'amore di quelle che piacciono tanto a me. Sofferto, tormentato e vittima della distanza, l'amore descritto nel romanzo è toccante e magnifico e io mi perdo a leggere storie d'amore di questo genere... (Chiamatemi romantica ma credo che l'amore possa resistere alle distanze e al tempo e ve lo dice una che lo sta provando sulla propria pelle!). 


Grazie alla Newton per la copia del romanzo <3

In generale, come ho già detto nel stories di Instagram (chi mi segue sa, chi non mi segue, potete trovarmi come @nalisshelter ) ho trovato che il romanzo si dilungasse parecchio nella descrizione di eventi su eventi, funzionali alla trama, per carità, ma che hanno reso la narrazione molto pesante. 
Nonostante questo la voglia di leggere e scoprire cosa succederà alla nostra protagonista, che vediamo crescere e cambiare, è tale da spingere il lettore (me) a continuare a leggere sino alla fine. Lo stile aiuta moltissimo in questo aspetto perchè, nonostante sia molto discorsivo, è coinvolgente e gradevole da leggere *-* 

Parlando dei personaggi, ho amato Adela, una ragazza fuori dagli schemi per il suo tempo, una ragazza che sa' quel che vuole ma che si sente bloccata da una società che non vede di buon grado alcuni atteggiamenti troppo anticonformisti e libertini. La vita di Adela è caratterizzata da continue sofferenze, distanze e separazioni che la tempreranno in una donna forte e amorevole quale la donna che incontriamo alla fine del romanzo, una donna che mi è piaciuta moltissimo. L'altro personaggio che ho amato alla follia è Sam. Ho un debole per gli uomini che si struggono d'amore per le ragazze che amano e che non guardano minimamente le altre (ripeto, datemi della romantica ma un uomo fedele ha più fascino di un uomo bello e attraente) quindi capirete bene che Sam è stato il secondo personaggio che più ho apprezzato in questo romanzo e del quale aspettavo di leggere con ansia non appena veniva a mancare per alcuni capitoli.

Nel complesso, tutti i personaggi mi hanno colpito e lasciato qualcosa a modo loro e hanno contribuito a rendere questa storia migliore e completa.

Vi consiglio vivamente di leggere questo romanzo se cercate una bel romanzo storico capace di parlare di fatti storici in maniera dettagliata senza tralasciare niente e con personaggio bellissimi e ben caratterizzati!

Cosa ne pensate? Lo avete letto? Lo leggerete?
Al prossimo post,
Nali <3

6 commenti:

  1. Sembra interessantissimo! Lo aggiungerò alle mie prossime letture! 😘

    RispondiElimina
  2. E' in libreria da qualche mese, è in tbr!

    RispondiElimina
  3. Sembra molto interessante,l’ho aggiunto alla wishlist.

    RispondiElimina
  4. È da molto che vorrei leggerlo!

    RispondiElimina

I vostri commenti sono il motore del Blog,grazie ad essi noi cresciamo. Lascia un commento e mi renderai felice!