venerdì 20 ottobre 2017

La ladra di neve di Danielle Paige - Review Party

Buon pomeriggio lettori, oggi vi propongo la recensione di La ladra di neve di Danielle Paige, uscito da pochissimo per Dea Planeta (al prezzo di 6.99 euro in digitale e di 14.90 euro in cartaceo - puoi acquistarlo qui).

Risultati immagini per la ladra di neve

Snow vive nell’istituto psichiatrico di massima sicurezza di Whittaker da quando è solo una bambina. Ora ha sedici anni e un’unica certezza: lei non è pazza. È prigioniera. Lo sente nel suo cuore, nei suoi sogni, e ne è più che sicura quando guarda negli occhi Bale, il miglior compagno di sventure che le potesse capitare. Nel momento in cui Snow lo bacia, però, accade qualcosa di terribile: Bale cade in stato catatonico e scompare all’interno di uno specchio stregato. Senza di lui Snow non ha più certezze, né motivi per restare. Aiutata da un’amica, fugge dalla sua prigione. Più veloce che può, più lontano che può, oltre i cancelli dell’ospedale. Qui incontra Jagger, un ragazzo misterioso che promette di aiutarla a salvare Bale. Snow accetta di seguirlo e in quell’istante il mondo attorno a lei cambia. Sotto i suoi piedi il terreno si trasforma in ghiaccio, e tutto diventa neve e magia. Jagger l’ha portata ad Algid, un regno incantato sul cui trono siede un tiranno sanguinario. Così, in un mondo condannato a un eterno inverno, Snow si troverà a combattere per l’amore e la giustizia. Diventerà ladra, strega e spia, disposta a tutto pur di trovare una risposta alla domanda che più la spaventa: chi è lei davvero?
Dalla penna della regina del fantasy americano, un romanzo che ha scalato la classifica dei bestseller del «New York Times». Una storia irresistibile che intreccia in modo magistrale magia, amore e sangue.


"Le lottava per la sua gente, per il suo castello. Era una regina, più di quanto la duchessa fosse una duchessa o il re un re. Aveva dato la vita per il suo popolo."



Una delle uscite di quest'anno che aspettavo era proprio La ladra di libri, primo romanzo della serie Stealing Snow di Danielle Paige, del quale avevo sentito diversi pareri contrastanti. 

La storia che ci viene raccontata è quella di una sedicenne, Snow, che vive in un istituto psichiatrico dello stato di New York per via di un apparente disturbo mentale. Snow conduce una vita ordinaria all'interno dell'istituto dove ha conosciuto il suo grande amore, Bale. 
Quando Bale misteriosamente scompare e un ragazzo le appare in sogno dicendole di seguire l'albero che sogna da sempre, Snow, nonostante sia un po' reticente, decide di ascoltare la voce del ragazzo nei suoi sogni e di fuggire. Quello che scoprirà sarà qualcosa che va' oltre la sua umana conoscenza e che la porterà a dover affrontare un destino indesiderato e pericoloso per salvare una terra di cui non ha mai sentito parlare. 

E fin qui la cosa rimane interessante. L'idea di base della trama è bellissima e io amo i retelling quindi mi ci sono buttata a capofitto.
La cosa che però mi ha delusa è che, avendo aspettative molto alte, il romanzo non si è dimostrato quello che immaginavo. Mi spiego, la storia è molto lenta per la prima parte e anche un po' noiosa a tratti. 

Grazie alla Dea per la copia digitale <3

Penso che l'autrice avrebbe potuto sviluppare in maniera diversa, e molto più intrigante la prima parte, anche perchè poi dalla seconda metà del romanzo la storia si fa un pò più interessante e avventurosa. 

L'altra cosa che mi ha disturbato è stata la protagonista. Capisco l'indecisione, il destino che si trova ad affrontare senza conoscere neanche sè stessa ma non ho per niente apprezzato il suo cambiare continuamente idea e passare da un ragazzo all'altro come se i suoi sentimenti potessero cambiare da un momento all'altro. L'autrice ha creato non un triangolo ma un quadrato che, a mio parere, ha rovina un pò l'intera vicenda e il corso narrativo della storia con pause inutili ai fini della trama principale. 

Per quanto riguarda gli altri personaggi, ho amato le ladre, per la complessità dei loro ruoli e per la loro sorellanza, una sorellanza che non è apertamente dichiarata ma che risiede nei loro cuori e le porta ad essere solidali le une con le altre! Il rapporto tra le ladra, per quanto controverso e, a volte, meschino possa essere, mi è piaciuto moltissimo in quanto perfetta rappresentazione della forza femminile, una forza data dall'unione. 

Lo stile di scrittura non mi è dispiaciuto anzi ha reso la storia più scorrevole di quanto in realtà fosse e mi ha spinto a continuare la lettura e a portarla a termine il più in fretta possibile per scoprire cosa sarebbe successo. 
Devo ammettere che il cliffhanger finale non me lo aspettavo e ora resterò con l'ansia di scoprire cosa succederà sino alla pubblicazione del seguito perchè la storia si farà molto interessante (almeno credo) nel prossimo volume e io non vedo l'ora di leggerlo! 

Cosa ne pensate? Lo avete letto? Lo leggerete?
Al prossimo post,
Nali <3

7 commenti:

  1. libro bello e interessante, foto bellissime

    RispondiElimina
  2. Non vedo l'ora di leggere questo libro! 😘

    RispondiElimina
  3. non avevo ancora letto di cosa parlasse il libro vedrò se prenderlo o meno!

    RispondiElimina
  4. Sembra un bellissimo libro,quasi quasi lo aggiungo in Wishlist

    RispondiElimina
  5. Non sono sicura lo leggerò, ma vedrò più avanti!

    RispondiElimina

Grazie per la visita, che ne dici di lasciare anche un commento? Rallegreresti la mia giornata!