mercoledì 6 settembre 2017

Sette sorelle - Ally nella tempesta di Lucinda Riley - Recensione

Buongiorno a tutti e benvenuti, oggi vi propongo la recensione di Ally nella tempesta di Lucinda Riley, il secondo romanzo della serie delle Sette Sorelle dove finalmente faremo la conoscenza di Ally, la seconda delle figlie del misterioso Pa' Salt. Edito Giunti (al prezzo di 8.99 euro per la versione digitale e di 14.90 euro per quella cartacea - potete acquistarlo qui)


Distesa al sole su uno yacht in mezzo all’Egeo, la giovane Ally, velista esperta, sta vivendo uno dei momenti più emozionanti della sua vita: l’intesa professionale con il famoso skipper Theo Falys-Kings si è da poco trasformata in un amore appassionato. Ma la loro felicità viene bruscamente interrotta dalla notizia della morte di Pa’ Salt, il magnate svizzero che ha adottato Ally e le sue cinque sorelle e che ha lasciato a ciascuna una serie di indizi per mettersi sulle tracce del loro passato. Ally è troppo sconvolta per esaudire la volontà di suo padre; vuole solo abbandonarsi nelle braccia di Theo e ritrovare un po’ di serenità: non sa però quello che sta per succederle, né sa che presto dovrà gettarsi nella lettura del volume lasciatole da Pa’ Salt, la burrascosa storia di Anna Landvik, una cantante d’opera norvegese che nella seconda metà dell’Ottocento divenne la musa del compositore Edvard Grieg. Ed è proprio nella gelida e romantica Norvegia che Ally dovrà scoprire cosa la lega a questa donna misteriosa. 

"La morte ti confonde, è dura accettare che coloro che amiamo possano morire. Eppure, insieme alla nascita, questa è la nostra unica certezza." 

Attenzione, recensione fin troppo entusiasta in arrivo. 

Torno a parlarvi di una autrice che in questi pochi mesi è riuscita a conquistare il mio cuore e a entrare nella mia classifica degli autori preferiti, Lucinda Riley. 
Il romanzo di cui vi parlo oggi è il secondo di una serie (Sette sorelle) il cui primo romanzo vi avevo recensito qualche mese fa (recensione qui) e che mi aveva fatta innamorare dello stile di questa autrice. Questo qui è il suo terzo romanzo e posso dirvi che la Riley sta diventando una certezza per me. I suoi romanzi sono uno più bello dell'altro e mi stupiscono per quanto mi riescano a catturare pur essendo edizioni abbastanza corpose. Ma bando alle ciance e iniziamo a parlare di questa meraviglia (che a mio parere è allo stesso livello di "La ragazza italiana" ma è una spanna più in alto del suo predecessore, Sette sorelle).

La protagonista è la seconda delle sorelle, Alcyon, una donna coraggiosa, piena di forza, una donna di mare ma anche una grande musicista. Nonostante non condivida nessuna delle passioni di Ally lei è la sorella che, finora, più mi ha colpita per via della sua forza e della sua determinazione. Ally è una grande donna che riesce ad affrontare le diverse avversità che la vita le riserva e che non si abbatte di fronte a niente. 

Grazie a me stessa per essermi regalata l'ebook *-* 

Questo secondo volume mi ha trasmesso il doppio delle emozioni che avevo provato nel primo. Questo è un romanzo magnifico, pieno di emozioni, con una storia davvero bellissima e ben strutturata con uno sfondo da togliere il fiato e descritto alla perfezione dall'autrice che con il suo stile mi farebbe innamorare anche di una lista della spesa, credetemi. 

In questo secondo romanzo ci riporta nel mondo della musica e dell'opera attraverso un opera scritta dal più grande scrittore norvegese, il Peer Gynt di Ibsen. La storia di Ally è strettamente legata al romanzo e alla sua trasformazione in musica da parte di un compositore norvegese molto famoso, Grieg. La cosa che più mi è piaciuta di questa storia è stato che il passato di Ally è rimasto nascosto fin proprio alla fine e che non mi aspettavo proprio ciò che ci ha rivelato l'autrice nel finale. Un finale che mi ha fatta piangere e sorridere e che rimarrà sempre nel mio cuore, come questo romanzo. Penso che di questa recensione si capiranno solo una serie di vaneggiamenti di una che è ancora con Ally a suonare Il mattino per un pubblico immenso ma non importa, perchè infondo nelle recensioni bisogna esprimere cosa si è provato leggendo un romanzo ed è quello che sto cercando di fare.

Se non avete ancora letto i romanzi della Riley direi che dovreste rimediare immediatamente perchè è un'autrice che merita per davvero, una delle poche, e le sue storie sono eccezionali e belle e emozionanti e tante altre cose tutte insieme!

Cosa ne pensate? Lo avete letto?
Al prossimo post,
Nali <3




2 commenti:

  1. Ho il primo in libreria ed ancora non l'ho letto.. mi sto perdendo qualcosa di bello allora, rimedierò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggi leggi, io non vedo l'ora di leggere il seguito *-*

      Elimina

I vostri commenti sono il motore del Blog,grazie ad essi noi cresciamo. Lascia un commento e mi renderai felice!